13 maggio 2019 (14:30 - 18:00)

La testimonianza di Liliana Segre

Memoriale Della Shoah Piazza Edmond J. Safra, 1 20125 MILANO

Un’occasione unica e rara di incontro con una delle poche persone ancora in vita testimoni dei campi di concentramento nazisti.
Il 30 gennaio 1944 Liliana Segre venne deportata dal Binario 21 della Stazione Centrale di Milano, dove oggi si trova il Memoriale della Shoah, al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau insieme al padre e alla sorella. Unica superstite della famiglia, venne liberata il 1° maggio 1945 e visse coi nonni sperimentando così due momenti di indifferenza che la segnarono profondamente: l’indifferenza di ciò che stava succedendo durante i rastrellamenti e l’indifferenza di ciò che era successo. Quindi, l’indifferenza del presente che non ci tocca direttamente, e l’indifferenza di qualcosa nel passato che si vuole dimenticare.
Ma a che prezzo? Quali sono i rischi del non conoscere o rimuovere parti della storia del mondo, di luoghi lontani, del proprio paese, della propria famiglia?
Quale responsabilità abbiamo oggi nel non rimanere indifferenti a ciò che succede intorno a noi e a ciò che è successo?
Sono queste le domande a cui cercheremo di rispondere insieme alla Senatrice.
L’incontro sarà anche l’occasione per visitare il Memoriale della Shoah che contiene i ricordi dei deportati e dei loro viaggi verso i campi nazisti con l’obiettivo di costruire la memoria collettiva e la consapevolezza individuale.

Programma

13 maggio 2019
14:30 - 16:00 Testimonianza della Senatrice Liliana Segre
16:00 - 16:30 Break
16:30 - 18:00 Visita al Memoriale della Shoah

Documenti dell᾿incontro

Nota informativa

La testimonianza di Liliana Segre

Nota informativa